Segui

Come TRX2 affronta i danni del diidrotestosterone (DHT)?

TRX2 è destinato prevalentemente ad un tipo specifico di canali del potassio che si trovano all'interno

dei follicoli piliferi (come fa anche il minoxidil). TRX2 collabora con il metabolismo per ottenere particolari

cambiamenti metabolici quali l'aumento della sintesi di cardiolipina (importante per l'ottimizzazione della

membrana cellulare del follicolo pilifero e, quindi, dell'attività dei canali del potassio), l’aumento della sintesi

di ATP (importante come substrato per la traslocazione del canale del potassio) e la sintesi ex-novo del

canale del potassio (o la riattivazione dei canali del potassio esistenti, fornendo i composti necessari per la

sintesi ed favorendone il (ri)assemblaggio).

A differenza degli inibitori 5-alfa della riduttasi come finasteride o dutasteride, destinati alla riduzione di

DHT a livello ormonale, TRX2 mira alla riduzione di DHT a livello molecolare. L'idea è quella di riparare

i meccanismi molecolari non funzionanti (ovvero la sintesi e l’attività del canale del potassio) e quindi

estrapolare / eliminare il danno che il DHT può produrre nel follicolo pilifero.

Piuttosto che trattare la caduta dei capelli in modo sintomatico (ovvero trattarla quando gli ormoni stanno

provocando danni), TRX2 si propone innanzitutto di affrontare le sottostanti sequenze molecolari interrotte

che hanno permesso al DHT di danneggiare il follicolo pilifero.

Commenti

Powered by Zendesk